La dimostrazione che la qualità paga nonostante la grave crisi economica

homepage
Da dieci anni il BonTà è il punto di riferimento fieristico italiano dell’eno-gastronomia artigianale: a Cremona, tra 2.000 prodotti provenienti da tutta Italia, si trova il meglio delle produzioni tradizionali.
Gli ottimi riscontri commerciali sottolineati dagli espositori in occasione dell’ultima edizione confermano il prodotto tipico e il “mangiare bene” sono ancora ambiti in cui i ristoratori e i consumatori sono pronti ad investire.

L’obiettivo principale de il BonTà è di mettere in contatto i produttori delle eccellenze enogastronomiche con distributori, buyer, e ristoratori: si tratta di un punto di incontro per trovare nuovi canali commerciali per prodotti agroalimentari di alta qualità.

il BonTà non si trovano solo specialità enogastronomiche, ma anche un’ampia area espositiva dedicata alle attrezzature professionali, perché solo con gli strumenti giusti si possono valorizzare al meglio i prodotti alimentari.
A ciò si aggiunge un ricco programma di eventi collaterali dedicati ai professionisti e ai buongustai: gare tra chef, seminari, convegni e degustazioni per aggiornarsi sui temi più attuali dell’alimentazione, dalla celiachia ai Gruppi di Acquisto Solidale, passando per il biologico e la valorizzazione dei prodotti di qualità.

>> Scopri di più sulla Manifestazione

Briciole di Sapori
arancio100ml-150x241

L’ extravergine Provenzani della Valle del “Gattopardo” a Il BonTà di Cremona

Pubblicato il 23 ottobre 2014

Nella terra del “Gattopardo”, Principe Fabrizio Salina, nella cittadina di Palma di Montechiaro, in provincia di Agrigento a pochi passi dalla Valle dei Templi, nasce l’olio extravergine Provenzani. Rosaria, proprietaria di una trentina di ettari di uliveti, racconta che l’azienda appartiene alla sua famiglia da tre generazioni. Alla fine della Seconda Guerra Mondiale viene prodotto » Continua

morravini_04

Incontri di..vini a Il BonTà: l’appuntamento è con i pregiatissimi vini della zona del Roero!

Pubblicato il 13 ottobre 2014

I paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato, in Piemonte, sono diventati patrimonio mondiale dell’umanità. D’altronde qui si producono eccellenti vini. Il Piemonte è conosciuto e apprezzato dai gourmet soprattutto per le Langhe, terra di Barolo e Barbaresco, ma poco distante, alla sinistra del Tanaro, l’altra sponda rispetto alle Langhe,troviamo un altro territorio di eccezionale importanza » Continua

Vedi tutte