Le spallette di Giuseppe Verdi. In occasione dei duecento anni dalla nascita del cigno di Busseto i fratelli Grossi gli hanno dedicato un salume della bassa parmense.

Parteciperanno a il BonTà omaggiando Giuseppe Verdi. L’idea è venuta ai fratelli Grossi, Giampietro e Andrea, che hanno deciso di seguire le orme di papà nel produrre salumi, ma che hanno pensato anche all’anniversario del Cigno di Busseto. “Verdi – spiega Giampietro – amava questo salume, la testimonianza di questo suo amore per la spalla cotta viene da una lettera che il maestro scrisse ad un amico di Milano. Lì il maestro si cimenta in una lezione sulla spalla cotta, spiega per filo e per segno come la si deve fare. Così abbiamo deciso di creare la spalletta e di dedicargliela”.

L’azienda nasce nel 1986, quando i giovanissimi Andrea e Giampietro decidono di seguire le orme del papà Ermes, allora noto commerciante di salumi.

Sin dagli inizi della loro attività, i due ragazzi sono determinati ad attenersi ad un percorso qualitativo nella scelta dei prodotti, affinando poi, con le conoscenze acquisite nel corso degli anni, le loro capacità valutative.

Nel 2002 viene realizzato il nuovo stabilimento, che costituisce la prima importante svolta per la ditta, grazie alla presenza di tradizionali cantine, le quali permettono ai due fratelli di iniziare una nuova esperienza nell’ambito della stagionatura naturale di coppe, culatelli, fiocchetti, pancette e salami. Quello che caratterizza i fratelli Grossi e’ la lavorazione della spalla. Il 2005 è l’anno del secondo importante cambiamento per l’azienda: Andrea e Giampietro intraprendono l’attività di lavorazione artigianale della tipica Spalla di San Secondo, prodotto che negli ultimi anni aveva perso il proprio valore a causa di una lavorazione sempre più industrializzata e meno manuale.

“La lavoriamo come si faceva una volta, viene salata a mano e mantenuta tre settimane e fatta riposare un’altra settimana, poi la si mette nella vescica, la si lega e la si cuoce”.

Grazie all’impegno e alla dedizione al lavoro che li contraddistingue, sono riusciti ad ottenere un prodotto di altissima qualità. Al Bontà i fratelli Andrea e Giampietro porteranno anche tutta la gamma di prodotti che va dal guanciale al prete, alla pasta di salame, allo stinco al forno per finire con il salame di Felino e i ciccioli.