Il tipico piace di più: il valore di DOP e IGP cresce del 7% contro l’1,2% dell’intera spesa alimentare

La tipicità e la tradizione incontrano sempre più spesso la fiducia (e il gusto, naturalmente) dei consumatori, che si stanno orientando verso una spesa da gourmet. L’ultima ricerca di Ismea e Aicig (Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche) conferma che i prodotti a marchio DOP e IGP stanno registrando performance di gran lunga superiori a quelli dei concorrenti anonimi ed esteri. L’occasione per assaggiare e acquistare i tesori della nostra cucina tradizionale è il BonTà, in programma alla Fiera di Cremona dall’11 al 14 novembre, il Salone delle eccellenze enogastronomiche artigianali dove si trovano, tra gli altri, i prodotti delle acetaie modenesi, le birre valdostane, i tartufi molisani e le mostarde lombarde, passando per i dolci della Sicilia e i salumi tipici emiliani: più di 2.000 prodotti per soddisfare tutti i palati.

FORMAGGI, SALUMI E OLI SONO I RE DELLA SPESA. Le vendite su base annua dei prodotti a marchio d’origine sono cresciute del 7% in valore (a fronte del +1,2% dell’intera spesa alimentare), e addirittura di oltre il 12% in volumi. Le performance più rilevanti arrivano dal settore dei formaggi (+8% in valore e +5,7% in volumi), dei salumi (+7,2% in valore e +3,9% in volumi), e soprattutto dell’olio extravergine di oliva (+3,2% in valore e +6,9% in volumi a fronte di un netto calo dei concorrenti non marchiati, che hanno registrato, rispettivamente, -7,3% in valore e -10,4% in volumi).

IL GRANDE EXPLOIT DEL BIO E DEL KM 0. Inoltre, secondo le ultime analisi realizzate sulla base dei dati Ismea e Sinab, c’è stata una crescita decisa dei consumi di prodotti biologici e a km 0, sia nei canali specializzati (+12%), sia nella GDO (+19%). Ciò significa che sempre più spesso i consumatori – sia quando fanno la spesa, sia quando pranzano e cenano fuori casa – ricercano prodotti tipici legati ai territori d’origine.

IL BONTA’: IL POSTO GIUSTO DOVE SCOPRIRE LE ECCELLENZE DA TUTTA ITALIA. I dati non lasciano dubbi: il prodotto alimentare tradizionale piace sempre di più, anche se spesso la scelta di prodotti tipici sugli scaffali del supermercato non rende giustizia ai 288 prodotti DOP, IGP e STG con cui l’Italia detiene la leadership mondiale delle eccellenze enogastronomiche. A il BonTà, punto di riferimento per tutti i buongustai, anche quest’anno si potranno scoprire le migliori produzioni artigianali grazie a 152 espositori provenienti da 19 regioni italiane.