Una birra senza luppolo? Forse domani…

Sembra una contraddizione in termini, e invece in un futuro non troppo lontano berremo birra senza luppolo. A rompere il tradizionale binomio che rende il cereale una sorta di sinonimo dell’antichissima bevanda alcolica è stato un gruppo di ricercatori dell’Università di Berkeley, California. «La mia speranza è che se potremo utilizzare la tecnologia per produrre una birra eccezionale prodotta con un processo più sostenibile, la gente lo accetterà» ha spiegato  Charles Denby, uno degli autori di un articolo che sulla rivista Nature Communication rivela le prime informazioni sulla sperimentazione.

«Ho iniziato a lavorare a casa per curiosità con un gruppo di amici, in parte perché mi piace la birra e in parte perché ero interessato ai processi di fermentazione. Ho scoperto che le molecole che conferiscono al luppolo il loro sapore caratteristico sono molecole di terpene, e ho pensato che avremmo potuto sviluppare ceppi che producono terpeni alle stesse concentrazioni che si ottengono quando si produce la birra», ha continuato Denby. Uno strumento per la modifica genica ideato dall’University di Berkeley è servito per modificare i ceppi di lievito, quindi sono stati prodotti inserendo quattro nuovi geni nel lievito di birra industriale.

In attesa di assaggiare le rivoluzionaria birra senza luppolo, CremonaFiere rinnova l’invito a tutti gli amanti della birra di qualità allo Special Beer Expo de il BonTà, in programma dal 10 al 13 novembre 2018 a Cremona. Dedicata agli amanti della birra e agli operatori (chef, pub, brew pub, beer shop, wine bar, grossisti, distributori, gdo, microbirrifici, produttori di impianti, fornitori di servizi), la manifestazione si completa con l’area food taste, un angolo accogliente all’interno dell’evento dove assaggiare i prodotti gastronomici dei territori e il settore food, che si sviluppa nell’area espositiva del Salone il BonTà, per offrire ai player del mercato un nuovo e originale appuntamento di business dove si incontrano i prodotti del territorio in un raffinato connubio con le birre speciali e artigianali.