Riaprono nel mondo i ristoranti “stellati”, per la Guida Michelin sono già la metà del totale

Pur in un quadro dai contorni ancora da delineare, i segnali positivi non mancano. Secondo il barometro della Guida Michelin, infatti, nella prima settimana di giugno il 50% dei ristoranti mondiali che si fregiano delle importanti “stelline” erano operativi: in pratica 1.583 su 3.165 totali. Una percentuale in crescita rispetto alla settimana precedente, quando il dato si era fermato al 33%.

Se in Italia i ristoranti stellati aperti hanno raggiunto il 56% del totale, in Norvegia, Repubblica Ceca e Grecia sono già il 100%, mentre la Germania ha raggiunto il 78%, la Danimarca il 73% e la Svizzera il 69%.

Il barometro della Guida monitora la situazione ogni sette giorni ed è stato inaugurato all’inizio dello scorso mese di marzo in coincidenza con l’aggravarsi dell’emergenza Coronavirus. All’epoca era ancora aperto il 93% dei ristoranti stellati, ma solamente due settimane dopo la percentuale era crollata al 23% e ai primi di aprile al 13%.

Nel Regno Unito, in Belgio, in Irlanda e in Islanda i ristoranti stellati sono ancora chiusi, così come a Singapore, in Brasile e negli Stati Uniti dove è operativo solamente l’1%.