Vini LeTerre: “Partecipare al BonTà per noi significa dimostrare il valore delle nostre produzioni”

Da alcuni anni la Società agricola Terre dei Castellaz di Covolo di Pederobba, in provincia di Treviso, è un espositore fisso del BonTà, il Salone delle eccellenze enogastronomiche dei territori, che si terrà a CremonaFiere dal 13 al 16 novembre prossimi.

Vini e salumi di qualità, legati al loro territorio di origine, che alla rassegna cremonese trovano uno dei palcoscenici più importanti per la loro promozione.

Per quale motivo avete deciso di partecipare a questa nuova edizione del BonTà?

“Questa per noi è la quinta edizione – risponde la titolare della Società Agricola, Federica Andrighetto – ogni anno è sempre un piacere e una soddisfazione partecipare, e quest’anno lo sarà ancora di più dopo il lungo e doloroso periodo della pandemia. Un ringraziamento speciale va rivolto a tutti agli amici e ai clienti che abbiamo incontrato proprio durante le passate edizioni del BonTà, persone che ci hanno gratificato con i loro acquisti e con i quali non vediamo l’ora di brindare finalmente di persona”!

Come pensa che questa manifestazione possa contribuire ad aumentare la conoscenza della sua attività e gli aspetti che la caratterizzano?

“Ogni anno il Bontà si propone con un’organizzazione sempre più efficiente dimostrando inoltre di scegliere bene le aziende da invitare. Credo sia proprio questo il miglior modo per promuovere le aziende espositrici”.

Ritiene che una rassegna come il BonTà, soprattutto nel post-Covid, possa aumentare l’interesse dei consumatori verso le produzioni agroalimentari di nicchia?

“Credo che in questo periodo abbiamo avuto la possibilità di dimostrare il valore delle nostre aziende dove produciamo cibo e vino di qualità che sono l’orgoglio del nostro Paese. Per il vasto mondo delle aziende come la nostra il BonTà rappresenta una vetrina prestigiosa attraverso la quale il consumatore può conoscere e apprezzare una produzione agroalimentare di qualità, spesso legata a tradizioni antiche molto importanti”.