Tempo di vendemmia: si stima una produzione di 45 milioni di ettolitri di vino

Per il 2020 la produzione di vino made in Italy è stimata attorno ai 45 milioni di ettolitri, in calo di circa il 5% rispetto allo scorso anno. Si apre quindi una sfida all’”ultimo litro” con i cugini francesi. Oltr’Alpe infatti, il Servizio statistica e previsioni del ministero dell’Agricoltura prevede una produzione oscillante tra i 44,7 e i 45,7 milioni di ettolitri.

L’analisi condotta da Coldiretti stima inoltre che la produzione italiana sarà destinata per circa il 70% ai vini Docg, Doc e Igt. 332 vini saranno a denominazione di originale controllata (Doc), 73 a denominazione di origine controllata e garantita (Docg) e 118 a indicazione geografica tipica (Igt) riconosciuti in Italia; il rimanente 30% sarà destinato ai vini da tavola.

Sul territorio nazionale esistono 567 varietà iscritte al Registro viti contro le 278 dei cugini francesi, a dimostrazione del ricco patrimonio di biodiversità su cui può contare il Belpaese che vanta lungo tutta la Penisola la possibilità di offrire vini locali di altissima qualità grazie a una tradizione millenaria.

La vendemmia, nel nostro Paese, alimenta un fatturato che supera gli 11 miliardi di euro solo dalla vendita del vino, generando opportunità di lavoro nella filiera a 1,3 milioni di persone impegnate direttamente in vigne, cantine e nella distribuzione commerciale.