Registrato in Giappone il marchio grafico della Finocchiona Igp

Il Consorzio di tutela della Finocchiona Igp registra il marchio grafico in Giappone e aggiunge un altro importante tassello nella difesa della denominazione a livello internazionale dopo la registrazione avviata con successo anche in Nuova Zelanda.

Di fronte alla crescita costante dei consumi di questa prelibatezza, soprattutto nei mercati dove viene esportata con regolarità, si rafforzano dunque le azioni messe in campo dall’ente di tutela di tutela contro le frodi alimentari per rafforzare e aumentare la riconoscibilità di un prodotto toscano che è un po’ l’emblema della regione, garantendo al contempo la qualità e la provenienza. In una nota il Consorzio sottolinea che la registrazione del marchio rappresenta un ulteriore passo avanti nella tutela della denominazione e garantire il consumatore sull’originalità del prodotto elaborato dalle aziende aderenti al Consorzio. “Vogliamo assicurare una maggiore trasparenza contro ogni tentativo di imitazione e frode che, sfruttando la reputazione del prodotto, non offrono quelle garanzie di autenticità che al contrario un’eccellenza certificata come la Finocchiona Igp riesce ad assicurare – ha dichiarato il presidente del Consorzio, Alessandro Iacomoni – Inoltre, questa registrazione garantisce un ulteriore livello di protezione ai soci che hanno in Giappone alcuni dei loro clienti più affezionati”.

 

Foto: www.finocchionaigp.it